8.11.13

Clothes in Translation #20

Vestire un personaggio immaginato mentre leggi, scegliere il capo che gli vedi addosso, tradurre un'immagine che hai nella tua testa segue lo stesso percorso della parola perfetta che cerchi quando traduci un testo.



To dress an imaginary character as you read, to choose the clothes that you see him wearing, to translate a picture that you have in your head, follows that same path of that one and only perfect word that you are seeking while translating.

Sana Krasikov
Solo un altro anno
One More Year: stories

"It is a nice place here", he continued, looking around the property. Ilona followed his gaze down to the small rectangular pond. A dog was barking in a distant yard. "All this space", he said, shaking his head. "I am inside all the time now. It has been long since I've seen woods, nature. The spirit starts to forget".

- Carino questo posto, - proseguì lui, dando un'occhiata alla proprietà. Ilona ne seguì lo sguardo fino al laghetto rettangolare. Un cane abbaiava in un cortile lontano. - Tutto questo spazio, - disse scuotendo il capo. - Sto sempre al chiuso, adesso. E' troppo tempo che non vedo i boschi, la natura. Lo spirito comincia a dimenticare.
Traduzione di Anna Rusconi e Andrea Sirotti
Einaudi


Julia Nobis. Photo by Stephen Ward for Vogue Australia October 2013.


5 commenti:

  1. bello qst post! la foto mi piace molto

    RispondiElimina
  2. Riferimento bellissimo e originale come sempre. Penso che tu sia tra le persone che conosco la lettrice più incallita insieme a una ragazza che però lavora per una casa editrice. Incredibile!
    La foto è meravigliosa; non l'avevo mai vista. Tra l'altro ritrae Julia Nobis, una delle modelle che preferisco.
    Buon weekend

    Alessia
    ElectroMode

    RispondiElimina
  3. Julia Nobis è veramente mutante!!

    RispondiElimina
  4. questa foto è semplicemente perfetta così come le parole!

    RispondiElimina