5.7.13

Clothes in translation #5

Vestire un personaggio immaginato mentre leggi, scegliere il capo che gli vedi addosso, tradurre un'immagine che hai nella tua testa segue lo stesso percorso della parola perfetta che cerchi quando traduci un testo.

To dress an imaginary character as you read, to choose the clothes that you see him wearing, to translate a picture that you have in your head, follows that same path of that one and only perfect word that you are seeking while translating.

Aleksandr Sergeevič Puškin
Le novelle del defunto Ivan Petrovič Belkin

Марья Гавриловна была воспитана на французских романах, и следственно была влюблена. Предмет, избранный ею, был бедный армейский прапорщик, находившийся в отпуску в своей деревне. Само по себе разумеется, что молодой человек пылал равною стастию, и что родители его любезной, заметя их взаимную склонность, запретили дочери о нем и думать, а его принимали хуже, нежели отставного заседателя.

Mar'ja Gravilovna era stata educata sui romanzi francesi e, per conseguenza, era innamorata. L'oggetto da lei scelto era un povero alfiere dell'esercito, che si trovava in licenza nel proprio villaggio. S'intende da sé che il giovanotto era infiammato d'un'eguale passione, e che i genitori della sua amata, notando la loro vicendevole inclinazione, avevan proibito alla figlia perfino di pensarci, e lui lo ricevevano peggio che un assessore a riposo.
Traduzione di Leone Ginzburg
Mondadori Editore


Ilva Hetmann by Takahiro Ogawa

9 commenti:

  1. Meravigliosa questa immagine!

    RispondiElimina
  2. Il tuo esercizio di scrittura/inventiva che mi piace sempre tanto....
    Lo stile di Artemide
    Facebook
    New Post

    RispondiElimina
  3. So beautiful I love this so much <3

    RispondiElimina
  4. Sandra, sarebbe così bello poter leggere quei simboli così belli! E in qualche modo, questo testo ci accomuna <3
    Splendida l'immagine che hai scelto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Russi e Francesi in un colpo solo! e quanto darei per riuscire a leggere la Nemirovsky in originale: beata te;)Pensa te, una russa che scrive in francese**

      Elimina
  5. Ti adoro!
    L'immagine è bellissima e perfetta per questo passo di Puskin. Ho deciso che mi segnerò tutti i libri che citi e saranno quelli che comprerò.
    Passando a Nemirovsky, a me è piaciuto tanto Jezabel.

    Alessia
    ElectroMode

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino ad ora ho messo solo libri che ho amato quindi non posso che consigliarteli tutti:) Jezabel è bellissimo ma il mio preferito della Nemirovsky rimane Il calore del sangue*

      Elimina
  6. Perché gli scrittori russi, mi catturano in questo modo??
    La tua immagine, bellissima!, mi ha fatto venire in mente una mostra fotografica, anzi due, una al Ducale a Genova, un'altra a NAE a Nottingham, tema comune i popoli nomadi.. Grazie, le avevo dimenticate ed era un vero peccato!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sta volta mi sono imbattuta prima sull'immagine eppoi mi è sembrato naturale cercare Puškin:)

      Elimina