5.6.13

Ella Sven

Quando si vuole essere davvero etici nella moda, si sa, non c'è niente di meglio che comprare abiti vintage e di seconda mano.
Può capitare però che il vestito acquistato al mercatino delle pulci non sia esattamente della nostra misura oppure che sia rovinato, scucito in alcuni punti o ancora, può piacerci ma non del tutto, non con quelle maniche, con quello scollo, con quei bottoni un po' assurdi.
Però decidiamo di comprarlo ugualmente con il proposito di sistemarlo con ago e filo una volta a casa.
Un'ottima idea per rinnovare un capo vecchio.
Se a farlo però è una collezionista vintage che fa la sarta il risultato è quello che vedete nelle foto che seguono.
Ella Sven, di Detroit, dopo aver lavorato per qualche tempo nell'industria della moda ed essersi inquietata non poco, ha deciso di unire le sue due grandi passioni: la sua immensa collezione vintage e la sua macchina da cucire. Poi, quando ha visto che l'idea era buona e funzionava, si è fatta aiutare da altre sarte e ricamatrici e ha creato una serie di collezioni fatte di pezzi unici che trovate in vendita qui.

Oggi la #rubriga è da Lens&AnythingElse.

Nothing better than vintage and second hand clothes to be fashion conscious. But sometimes it happens that the dress we've found at the flea market needs some changes and renewals.
Ella Sven from Detroit is a vintage enthusiast who can use the sewing machine and after having worked in the fashion industry she has decided to use her museum-like collection of vintage clothes to start her own company with the help of some seamstresses and artisans.
You can see the outcome of this great idea from the pictures below and here you can buy her beautiful and original collections.

Photo credit







10 commenti:

  1. Adoro queste idee geniali!!! Buona giornata cara ;)

    RispondiElimina
  2. ma che bellissima idea che avuto .... poi si sa, ogni persona vuole sentirsi un pò unica, per cui avrà successone !
    New POST
    EIDESIGN GLAMOUR
    EIDESIGN GLAMOUR facebook fan page

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è vero un'idea semplice quanto geniale:)

      Elimina
  3. Wow che belli questi abiti!
    Quello bianco e celeste mi ricorda un vestito che aveva mia mamma da ragazza, che è sopravvissuto fino alla mia infanzia ma che ovviamente alla fine è stato vittima di un repulisti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà quante vittime di repulisti ci sono là fuori. Le mie sono tante purtroppo...

      Elimina
  4. Ma che meraviglia :O mi guardo subito il sito e penso sospirerò a lungo!

    RispondiElimina
  5. Magnifico tutto, l'idea, gli abiti, le foto. nON LE ANDAVA BENE UNA CS ED è RIUSCITA A CAMBIARLA, FANTASTICO :)

    RispondiElimina