12.2.13

Vaute Couture alla New York Fashion Week e rubRiga #3


Leanne Mai-ly Hilgart è una ex modella che dopo tanti anni passati nella giostra della moda ha creato quello che cercava da tempo senza trovarlo, ossia una linea di cappotti caldi, morbidi, dalle linee femminili, resistenti a neve e pioggia e fatti completamente con fibre innovative, riciclate e, un domani, riciclabili.

VauteCouture
VauteCouture


Questo accadeva nel 2008 quando, dopo aver reciso il contratto di modella che la teneva legata alla agenzia Ford Models, Leanne Mai-ly ha dato vita alla casa di moda Vaute Couture (dove la "V" sta per vegan) a New York.
I suoi cappotti sono subito piaciuti e sono diventati in poco tempo un must have per chi ama la moda, la sostenibilità e gli animali in egual misura.
Adesso finalmente Vaute Couture ha lanciato la sua prima collezione di prêt-à-porter e quale occasione migliore per farlo se non durante la Mercedes-Benz FW.
E così per la prima volta durante la settimana della moda di New York è stata presentata una collezione completamente etica, sostenibile e vegana, realizzata con tessuti organici (cotone, velluto, fustagno), raso riciclato al 100%, jersey in bamboo e nuovi materiali.
Un passo storico per l'ambiente, direi, senza esagerare.
E un passo sicuramente avanti.

VeganGoodThings

VeganGoodThings

VeganGoodThings
TheWildMagazine
TheWildMagazine

VeganGoodThings


Vaute Couture ovviamente non ha trascurato nessun dettaglio. E dunque il make up delle modelle era di DeVita che usa solo prodotti vegani, così come l'hairstyle di ChampuSalon e ovviamente anche l' apprezzatissimo cattering di Vegantreats.
Inoltre i cagnolini che accompagnavano i modelli e le modelle provengono da BadassBrooklynAnimalRescue un rifugio per animali di Brooklyn e sono tutti adottabili <3

OurHenHouse

OurHenHouse
****
Vi ricordo inoltre che oggi è martedì e che la rubRiga per gli amanti della marinière (e per chi imparerà ad amarla) oggi è ospitata da Clarissa, su LaStanzaDegliArmadi!
Inoltre vi consiglio di dare un occhio alla pagina facebook dedicata e mettere un like perchè ne vale la pena*
Potete partecipare  e contribuire anche voi stessi su Instagram  e Twitter con hashtag #rubriga e su La rubRiga della marinière su Pinterest
I prossimi post della rubRiga li troverete a turno da BaiLing, Caia, Giulia, Meggie e qua da me***

12 commenti:

  1. Che cosa bellissima :-)
    Mi ha commossa specialmente l'idea di portare in passerella dei cagnolini abbandonati!
    Un bacione cara :-***

    RispondiElimina
  2. Lo so, sono un po' lontani ma ti vien voglia davvero di adottarli. Tra l'altro tra un po' dovrò proprio prendere un cagnolino, sarà il primo della mia vita (nn vedo l'ora) e ovviamente lo adotterò da qualche cucciolata.
    Un bacione a te mia cara:**

    RispondiElimina
  3. Come sempre, sei una miniera di bellissime informazioni! Questa collezione è molto interessante, ora me la sbircio per bene!
    Baci cara :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara:) Vedrai, ti piacerà:-*****

      Elimina
  4. E' interessantissima, Sandra, e quei cagnolini....
    :-**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belli i cagnolini, vero? E vorrei tanto un cappotto VauteCouture...***
      Ciao Clarissa:)

      Elimina
  5. bel post!
    vado ad approfondire!
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Caia, vedrai che ti piacerà questa collezione.
      Un bacio:)

      Elimina
  6. una Grande!! Decisamente un passo in avanti!
    grazie :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, le cose si smuovono e fanno ben sperare a quanto pare.
      Un bacio:*)

      Elimina
  7. Bella l'idea e la sfilata :)
    I cagnini poi...sono un amore!
    Amiche americane...adottateli!!!
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A quanto pare le vere star della sfilata sono proprio questi cagnolini!
      Ciao Brunette:)

      Elimina